Lasciar stare i santi (laici)?

Il centro Salam di Emergency a Khartoum

E’ di pochi giorni fa la notizia dell’incriminazione di Omar El-Bashir per genocidio, presso il Tribunale dell’Aja. Le accuse riguardano una delle tragedie dimenticate di questi ultimi anni, quella del Darfur (dove non vi sia traccia di truppe USA o israeliane, il silenzio di tanta stampa è presto spiegato). Su Bashir pendeva già un mandato di cattura per crimini di guerra e contro l’umanità, difficile pensare che la cosa sia per lui fonte di preoccupazione. Se non altro, rimane un marchio sulla fronte di Caino. Ed è anche l’occasione per ricordare alcuni fatti spiacevoli che toccano anche ‘casa nostra’.

Nel 2007 veniva inaugurato il centro cardiochirurgico di Emergency di Khartoum, un ospedale progettato e costruito seguendo criteri architettonici ed energetici molto avanzati. Una scelta che ha fatto discutere, anche se assolutamente legittima, quella di impiantare, in un paese poverissimo e in guerra, nel quale spesso non sono garantiti nemmeno i servizi medici di base,  un centro d’eccellenza destinato unicamente alla cura delle malattie cardiache. L’idea è che il centro cardiologico attragga pazienti da tutta l’Africa e non solo: sarebbe “divertente”, aveva detto Gino Strada al momento del lancio del progetto, vedere arrivare pazienti occidentali che si fanno curare in uno ‘stato canaglia’. Meno divertenti erano le sue dichiarazioni su quanto stava avvenendo in Darfur per responsabilità del regime di Bashir:

[…] “basta guardare alla storia del genocidio in Darfur: un’invenzione totale. In Sudan e Darfur ci sono grossi problemi umanitari (c’erano anche 5 anni fa, 10 anni fa), c’è stato un’acuirsi della guerra tribale, ma nessun genocidio: un genocidio non ti può scappare fisicamente, come fai a non vedere 50 mila morti…”

E’ da allora che la mia simpatia per Gino Strada ha cominciato a scemare. Non mi convinceva del tutto la gestione personalistica di Emergency, mi lasciavano perplesso i numerosi interventi pubblici, di natura politica, del suo fondatore. Eppure avevo partecipato attivamente alle raccolte fondi per i loro ospedali, conosciuto personalmente alcuni volontari – persone in gambissima – cioè il vero motore di un’organizzazione umanitaria che ha curato gratuitamente, e in condizioni di altissimo rischio, quasi due milioni di persone. Dopo l’arresto dei tre volontari a Lashkar-ga non ho potuto che prendere le difese di chi rischia la vita per salvare le vittime – qualunque vittima – delle guerre (per quanto alcuni riflessi condizionati abbiano, soprattutto a sinistra, condizionato la lettura dei fatti).

Tutto questo non può, in ogni caso, essere motivo di autocensura. Soprattutto di fronte al fatto (per me nuovo, e credo sia sfuggito a molti altri) che il modernissimo centro cardiochirugico di Emergency, posto non in una zona di guerra, ma a 20 km dalla capitale Khartoum, è stato pagato in parte dallo stesso regime sudanese, come viene dichiarato nell’ultimo bilancio disponibile dell’associazione (p.37 del pdf).

Gino Strada ha più volte rivendicato con orgoglio la scelta di non ricevere fondi dal governo italiano o da altri governi ‘guerrafondai’, coinvolti in Iraq e in Afghanistan. Nessuno si dimentica quanto di buono (ed è molto) ha fatto. Oggi potrebbe commentare le nuove accuse a Bashir, e potrebbe forse spiegare perché rivendichi con altrettanto orgoglio l’aver ricevuto cinque milioni di dollari da un dittatore accusato di genocidio. Oppure, semplicemente, rinunciare al suo ruolo di moraleggiatore (tertium non datur).

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: