Nazi D.O.C.

Su WordPress è attivo un algoritmo antispam che si chiama Akismet. E’ molto efficiente e finora non ha lasciato passare nulla di indesiderato. Lo lascio lavorare e non mi accorgo di niente. Stamattina, però, mi punge vaghezza di dare un’occhiata ai commenti in coda. A parte lo spam dei blog di forex in inglese, con una certa sorpresa trovo, vecchio di una settimana e prossimo all’eliminazione, il vivace commento di un certo Paolo Sizzi, “identitario bergamasco e quindi lombardo“. Rispondendo al titolo del mio post Che lingua parlano gli orchi?, Sizzi scrive:

“Che lingua parlano gli orchi? Toscano con accento meridionale o arabo, cinese, spagnolo, romeno, albanese e lingue negre.”

Ullallà, un razzistone! Di più: uno di quei (spero pochi, comunque troppi) bergamaschi contenti della scomparsa della povera Yara, che ha fornito loro l’occasione per dimostrare al mondo quale putredine abbiano nella testa. D’istinto avrei cestinato il commento e aperto le finestre per far uscire il tanfo. Epperò credo vada colta l’occasione di mostrare ai miei lettori com’è fatta un’autentica merda. Una tantum si può fare. Nel piccolo manifesto del blogger (“Paulus Lombardus”…) leggiamo:

“Ho aperto questo spazio virtuale per motivi propagandistici legati al Lombardesimo, ovvero l’esaltazione nazionalistica di tutto ciò che è lombardo, poiché è mia ferma intenzione impegnarmi sulla Rete e soprattutto sul territorio per l’autodeterminazione e l’Indipendenza della Nazione Lombarda, della Grande Lombardia storica che comprende Insubria, Orobia, Padania e Piemonte.”

E fin qui siamo dalle parti dei consueti deliri storico-geografici dei legaioli, fregnacce sulla “ferrea volontà”, il Bene della Nazione Lombarda, eccetera. Il bello viene poi:

“Ma il mondo reale non è che un incubo da esorcizzare col risveglio d’Europa e di tutte quelle Nazioni senza stato bisognose di rivincita e riscossa, e a questo proposito è una guerra costellata di mille nemici apparentemente invulnerabili.

Per citare i principali Italia, stati-apparato europei, Eurolandia, America, Israele, sistema-mondo.”

Doppio ullallà, un nazista! E non finisce qui, basta cercare a caso tra gli altri post. Dove peschi, peschi bene e mica robetta ma titoli come Soluzione Finale del Problema Ebraico.

Vi confesso che tutta la manfrina sulla violenza del mio articolo sugli scontri di piazza, nel caso dei nazi non vale più. Oh, è l’eccezione che conferma la regola. Naturalmente spero non si presenti mai l’eventualità di incontrare una simile faccia di cazzo.

Quindi, ricapitolando: legaiolo, razzista, antisemita (“razionalmente antisemita“), antimondialista e filopalestinese (come tutti i nazi D.O.C.). Certo, per Sizzy l’islam è un problema, ma, per citare la sua sintesi geopolitica da nazileghista,

“Una volta liquidato per sempre il carognoso problema ebraico si comincerà a pensare a come tenere a bada e neutralizzare il pericolo islamico, sebbene io sia dell’idea che vendicandosi di Giuda, Maometto si ritroverà ad essere bello sazio ed esausto.”

Non credo ci saranno altre occasioni di scambio con Sizzy, eppure quest’unica volta è stata utile, almeno per me. E’ un campione rappresentativo dell’enorme ammasso di spazzatura che circola in Rete e sulla quale da più parti si invocano provvedimenti forti. L’ultimo in ordine di tempo è quello della proposta presentata alla camera da Fiamma Nirenstein (sì, quella che sta nello stesso partito col fascista e antisemita Ciarrapico. Transeat.). Da libertario quale sono, resto contrario a qualsiasi limitazione della libertà di espressione e non si tratta di una mera (si fa per dire) questione di principio. Io la spazzatura prodotta da gente come Sizzy la voglio poter leggere e credo che a un vero democratico il tanfo di merda non debba spaventare. Occorre anzi annusare bene e imparare a distinguere la varie puzze. Per restare in metafora, non serve mettere il coperchio alla fogna, serve invece tenerla d’occhio per evitare che tracimi. E’ quella che si chiama la “vigilanza democratica e antifascista”. Alla quale è iscritto per merito anche il simpatico Akismet, il primo plugin antispam-antifa.

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

3 thoughts on “Nazi D.O.C.

  1. Ars Longa scrive:

    Ti sei accorto che il 13 dicembre parlava del tizio anche il blog di Pino Scaccia? Probabilmente il tipo sta cercando disperatamente notorietà per il suo blog postando commenti e commentini. Non mi sembra una nazista ma un candidato al trattamento sanitario obbligatorio. La Digos gli è pure venuta in casa come testimonia lui stesso. La cosa che mi infastidisce è che parlando di Yara – la ragazzina scomparsa a Brembate – la definisce “meticcia”. E siccome Brembate è un paesino infinitesimale magari l’avrà pure incrociata ….

    • Federico Gnech scrive:

      Ho letto il post su Yara soltanto dopo. Anche a me è venuto il dubbio che il ‘pensiero’ del tale fosse legato a qualche turba, agli psicofarmaci o all’assenza degli stessi. Farebbe pure parecchio ridere se si limitasse ai predicozzi sulla polenta, il taleggio e il sole delle alpi. Il ribrezzo però è troppo forte.

  2. […] Sulla lotta al razzismo attraverso qualche dispositivo giuridico ad hoc ho già scritto qui, e sui provvedimenti censori rimango dubbioso: non so che senso abbia la sfida ad oscurare fino […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: