Un carnevale, trent’anni fa

Un film irrisolto, Nudo di donna, schiacciato da un tema troppo complesso (quello del doppio) per la debole regia di Manfredi (che, se non altro, salvò il progetto dall’abbandono di Alberto Lattuada). Io lo rivedo comunque volentieri, e credo che vada rivisto, soprattutto se si è fanatici, come il sottoscritto, della Venezia vista (e riletta) dal Cinema. In questo senso, provate a paragonarlo a quel campionario di ovvietà che è Dieci Inverni…

Erano i giorni del Carnevale 1981, quelli durante i quali uno spaesato Nino Manfredi rincorreva l’immagine di Eleonora Giorgi (e del di lei culo) per le calli popolate di maschere. La rinascita moderna del Carnevale di Venezia era cominciata giusto l’anno prima, con Il Teatro del Mondo di Aldo Rossi e la direzione di Maurizio Scaparro, che proseguì il discorso sulla teatralità nella seconda edizione, Il Carnevale Della Ragione. Gli anni ’70 erano appena terminati e il riflusso appena cominciato, si era come nella grande foce di un fiume, dove le acque dolce e salata, lo si voglia o no, si mischiano. Si trattava, a detta di chi li ha vissuti, di carnevali ancora “dei Veneziani”, cioè pensati soprattutto per la cittadinanza, più che in funzione dell’attuale monocultura turistica, di certo più aperti all’invenzione spontanea di quanto non lo siano stati i successivi. Alla base vi erano sicuramente dei presupposti culturali molto alti, che alla fine del decennio lasceranno il posto ad altre logiche, quando l’organizzazione generale verrà affidata alla Società Grandi Eventi (gruppo Fininvest), diretta da Davide Rampello. Erano, quelli, gli anni del domino demichelisiano sulla città, a ridosso dell’ignominiosa caduta del Cinghialone e del Pentapartito tutto. Un uomo di Berlusconi veniva chiamato a dirigere il Carnevale. Oggi Rampello è tornato a fare il direttore artistico, mentre l’allora sindaco, Ugo Bergamo, è assessore alla mobilità. Corsi e ricorsi della storia, e forse qualche buon auspicio di un altro prossimo e auspicatissimo crollo…

Contrassegnato da tag , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: