Cervellini fritti impanati

Ogni tanto sento il bisogno di rileggere i miei commenti sparsi per la blogosfera. Nessun compiacimento, è che ho paura di cadere in contraddizione e la memoria è quella che è (pessima). Inoltre, mi chiedo quante volte si possa riscrivere la stessa cosa senza ripetersi e senza esserne nauseati. Dunque, mi autocito:

La questione della TAV da un punto di vista pratico è un problema di pianificazione infrastrutturale, in cui non c’è mai una posizione ‘giusta’ o ‘sbagliata’ al 100%, ma solo una risultante del rapporto costi-benefici. Da un punto di vista politico è tutta un’altra storia. Credo esista un problema di asincronia tra movimenti e realtà fattuale, nel senso che il no incondizionato di dieci anni fa, giustificato da un progetto ‘allora’ sproporzionato e da un’imposizione non democratica, non solo è rimasto tale ma sì è ingigantito e fossilizzato, assumendo nel frattempo dimensioni simboliche pesanti.

Lasciamo per un attimo da parte il merito della questione, il progetto, i dati e le conclusioni personali. Facciamo pure finta di essere ancora convintamente contrari e fermiamoci ad esaminare le “pesanti dimensioni simboliche”, di cui ieri abbiamo avuto un interessante saggio. Ieri pomeriggio Giancarlo Caselli si trovava a Milano per partecipare ad un convegno sui temi della Giustizia. Caselli non si è mai occupato del progetto della Torino-Lione, è un magistrato con vent’anni di antiterrorismo e altri venti di antimafia sul groppone, uno che ha la colpa di fare il suo dovere. Il fatto di avere applicato la Legge lo ha reso, agli occhi di alcuni cretinetti, una sorta di boia, di “nemico del popolo”. Ora, quel “nemico del popolo” era stato invitato al convegno di Milano da vari soggetti, tra cui spicca l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia. In risposta alla retorica velleitaria di una parte del movimento No-TAV, quella che ha più volte tirato in ballo la Resistenza, Il presidente dell’ANPI (cioè il mio presidente) Carlo Smuraglia, si era già espresso con fermezza e buon senso. L’aver invitato a parlare di Giustizia il “nemico del popolo” Caselli ha fatto definitivamente diventare “nemici del popolo” anche quelli dell’ANPI. Lo striscione srotolato dai cretinetti recitava:

Non usate la memoria dei vecchi partigiani contro i partigiani di oggi

Non so come dire, oltre all’offesa alla memoria della Resistenza, c’è l’offesa all’intelligenza. Perché la frase è di un’evidente e colossale cretinaggine. Qualche giorno fa, di fronte alle minacce rivolte a Caselli da qualche anonimo imbrattamuri, si reagiva con sdegno. Di fronte allo striscione di ieri si reagisce con sconcerto, lo sconcerto per l’imbecillità di alcune minoranze attive, intente a giochicchiare con il simbolo-Resistenza. Quarant’anni dopo la tragica farsa brigatista, ecco la farsa dei “nuovi partigiani” che lottano contro i treni. Anche se sappiamo bene che, a loro, dei treni, della TAV, della val Susa, non frega in fondo nulla, e ancor meno della memoria della Resistenza, temo. Rimarremmo però nel campo delle idiozie verbali se non fosse che, di questo gioco, fa le spese l’intera collettività. I cretinetti sanno bene che, nella migliore delle ipotesi, certe buffonate stanno agli spazi politici come il lavaggio in lavatrice ai maglioni di lana. Fanno restringere. Ma forse è proprio questo che vogliono: uno spazio politico commisurato alla dimensione del loro cervello.

[Sì, il titolo del post riprende quello di un film modesto ma divertente, protagonista Alessandro Haber]

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

3 thoughts on “Cervellini fritti impanati

  1. Giovanni Sugo ha detto:

    Film con Haber e Skardi!!!

  2. […] è sempre incinta. Sulla scia dell’imbecillità delle frange più attive dei noTAV, che hanno paragonato le loro sceneggiate sempre più violente alla Resistenza, in altre parti d’Italia tanti continuano a piegare la memoria storica ad uso dei propri […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: