Carlo Rambaldi 1925-2012

Era un costruttore di immaginario, quando l’immaginario occorreva costruirlo materialmente, con le mani, prima dell’animazione digitale. Sono suoi gli effetti speciali di Profondo Rosso, suo è soprattutto E.T. l’extraterrestre, e – qualcuno se l’è ricordato – suo fu il manichino che venne fatto cadere da una finestra della Questura di Milano, durante le indagini sulla morte di Pinelli.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

2 thoughts on “Carlo Rambaldi 1925-2012

  1. Sergio Baratto ha detto:

    Quand’ero piccino, diciamo grosso modo ai tempi di E.T., Carlo Rambaldi fu una figura popolarissima – anche sui giornaletti che leggevo all’epoca, tipo Il Giornalino o Topolino. E’ strano, la sua morte si porta dietro – nel mio caso – soprattutto l’odore e la consistenza della carta di quei fumetti, i loro colori, le loro storie, i personaggi… Una specie di madeleine, insomma. Roba da gente nata nei settanta, credo.

    • Federico Gnech ha detto:

      Sì, ricordo anch’io qualcosa su Topolino. Rambaldi era finito addirittura in una storia, è possibile? (del resto ricordo la parodia di Tognazzi cuoco – “Ugo Frittazzi”).
      Che tempi spensierati erano quelli!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: