A un certo punto

La novità, già comunicata ai miei amici su twitter, è che mi sono iscritto al PD. L’ho fatto perché le polemiche sterili, la voglia di criticare senza partecipare e direi anche certi miei recenti eccessi di cinismo mi hanno davvero rotto. Mi sono iscritto, in un’ottica specificamente politica, perché voglio partecipare, nel mio piccolissimo, alla ricostruzione del partito,  lottando per quanto possibile contro l’antico riflesso settario di una Sinistra divisa ed eternamente all’opposizione, in nome di chissà quali purezze e sciocchezze identitarie. Col mio solito tempismo, ho scelto il momento peggiore, da un certo punto di vista. I circoli sono in rivolta contro le larghe intese, un’opzione che personalmente ritengo obbligata dall’aritmetica, ma che davvero diventa ogni giorno più pesante da digerire, sempre più simile ad una sorta di Pentapartito 2.0. Restando ai fatti di queste ultime ore, è sempre più difficile, anche facendo ricorso a tutto il proprio spirito liberale, sopportare un B. che si paragona ad Enzo Tortora, è terribile constatare come vent’anni di riflessione sulla Giustizia in questo Paese siano stati legati in un modo o nell’altro alle vicende del caimano, e infine è tristissimo vedere tanti garantisti prenderne polemicamente – e machiavellicamente – le parti, ignorando il fatto che il Principe ha fatto da tempo strame di qualsiasi principio, se mai gliene fosse importato qualcosa.

In tutto ciò, davvero non si riesce a capire a chi si rivolga la coppia CostaCerasa, riportando il resoconto di Alfredo Bazoli, deputato PD (si sottolinea “renziano”) sulla manifestazione del Pdl, nella quale alcuni teppisti, vigliacchi e decerebrati, hanno aggredito un elettore del Pdl. Bazoli perse la madre nella strage di Piazza della Loggia, è quindi assolutamente titolato a parlare degli effetti nefasti della violenza politica, anche di quella verbale. Il suo intervento è equilibrato e condivisibile, privo di qualunque intento polemico. Del tutto strumentale, invece, citarlo come una sorta di monito al PD – che con questo Centrodestra, tocca sempre ricordarlo, sta governando. Di fronte all’enormità di due ministri che – in buona sostanza – scendono in piazza contro un potere dello Stato, il PD si è limitato, doverosamente e responsabilmente, ad un sit-in davanti al tribunale. Non sono andati a contestare Berlusconi, come chi ci è andato (centri sociali, Rifondazione e i suoi sottoprodotti scissionisti, SeL , parecchi cani sciolti) non ha mancato di sottolineare. Ma se il PD non è responsabile delle contestazioni violente, se la violenza è stata condannata, che cosa si vuole di più? Cosa si chiede ancora, in nome della “pacificazione”? Delle congratulazioni, un plauso? Un plauso a chi ha dato dell'”estremista comunista” al giudice Alessandra Galli, il cui padre fu assassinato da Prima Linea?

Davvero, basta con le cazzate. La Sinistra è piena di problemi assai gravi, ma forse è giunta l’ora che quel po’ di Destra perbene si dia una mossa e si prenda le proprie responsabilità. Chissà se qualche giovane notista politico troverà la voglia e il tempo di scriverlo.

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

4 thoughts on “A un certo punto

  1. Cpd scrive:

    Sono felice che sia riuscito ad attraversare la tempesta ideologica che ci imprigiona tutti, chi più chi meno, e che ci paralizza.
    Non c’è momento migliore di questo per iscriversi ad un partito che sta implodendo e che ha bisogno, davvero, di energie nuove.
    Mi-ci ?- fa sorridere l’idea che questo sembri una piccola rivoluzione privata, ma so che lo è davvero.
    Insomma, buon lavoro.

  2. eugenio scrive:

    Come dici tu nella base del Pd c’è anche un problema di aritmetica.. In questo momento impegnarsi per questo povero paese è più che mai necessario.. Buona fortuna!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: